Covid: cooperativa, disagio psichico adolescenti preoccupante – Lombardia


Da Comin appello ai Garanti dell’Infanzia e Adolescenza


(ANSA) – MILANO, 02 LUG – “Il disagio psichico nei
preadolescenti e negli adolescenti sta assumendo una piega
preoccupante”: è l’allarme lanciato da Emanuele Bana, presidente
di cooperativa Comin, per il quale “la mancanza dei momenti di
socialità – come la scuola, i gruppi di pari, l’oratorio, i
gruppi scout – e di tutte le attività sportive e ludiche hanno
creato terreno fertile per un aumento del livello di disagio,
che rischia di sfociare in problemi psichici”.
   
Le spie sono in Lombardia e in tutta Italia, spiegano dalla
cooperativa, l’aumento delle urgenze psichiatriche, i quadri
clinici più severi e l’aumento dei comportamenti autolesivi, di
ideazioni e tentativi suicidari. “In particolare Comin –
aggiunge Bana – ha registrato nei propri servizi domiciliari,
scolastici, in centri diurni e comunità un aumento del disagio
psichico e della sofferenza psicologica degli adolescenti e
preadolescenti”.
   
Per questo la cooperativa lancia un appello ai Garanti
dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lombardia e del
Comune di Milano, Silvio Premoli. “È necessario e urgente che si
affronti la situazione – si legge nell’appello -. Oggi si
interviene poco e troppo tardi”. “Le comunità terapeutiche sono
fuori regione – aggiunge Bana – hanno rette molto alte che
esauriscono i budget e non permettono un lavoro di integrazione
con il territorio e i luoghi di vita dei ragazzi, elementi
essenziali, dopo l’uscita della comunità. La carenza di una rete
di servizi integrati sul territorio, la comunità a volte rischia
di essere l’unica risorsa anche quando le situazioni personali
dei ragazzi potrebbero far immaginare un rientro a casa”.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA