Lodi, malore nell’Adda: poliziotto fuori servizio e infermiera salvano un anziano

Un uomo di 83 anni, dopo aver accusato un malore in acqua, è stato salvato da un poliziotto fuori servizio e rianimato da un’infermiera in pensione che stavano prendendo il sole sul gerale dove si era tuffato, a Boffalora D’Adda nel fiume Adda, oggi poco prima delle 16.

In diversi hanno notato l’uomo a faccia in giù nella corrente: l’agente non ha esitato, aiutato anche da un’altra persona,  e si è tuffato riuscendo a riportarlo a riva. Immediato, a questo punto, l’intervento della ex infermiera. Quando sono arrivati i soccorsi del 118 sul posto (il 118, con un equipaggio della Croce Bianca di Paullo e l’automedica, oltre a due volanti della polizia), la rianimazione era già stata ben avviata. L’uomo, quindi, è stato portato con urgenza in ospedale a Lodi dove si trova ora in prognosi riservata.

Il gerale di Boffalora, un grande spiaggione di sabbia e ghiaia, è uno dei ritrovi preferiti dai lodigiani che vogliono godersi qualche ora di relax sul fiume. La balneazione è vietata, come in tutti corsi d’acqua lombardi, ma spesso  c’è gente che non resiste alla canicola e si bagna nelle fredde acque dell’Adda. La corrente al centro del letto del fiume, soprattutto quando il livello si alza, è spesso traditrice.

Fonte: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/06/30/news/lodi_malore_nell_adda_poliziotto_e_infermiera_salvano_un_anziano-308364957/?rss

Lascia un commento