Scontro fra barche: ragazza belga resta ai domiciliari – Lombardia


Convalidata la misura cautelare per omicidio colposo


(ANSA) – COMO, 29 GIU – Rimane agli arresti domiciliari Celia
Wuttke, 20 anni, la ragazza belga nata in Svizzera e residente a
Kruisem (Belgio), alla guida del motoscafo che venerdì scorso a
Tremezzina ha travolto e ucciso Luca Fusi, studente
universitario di 22 anni di Guanzate.
   
La giovane è stata sentita questa mattina nel palazzo di
giustizia di Como dal gip di Como Laura De Gregorio per la
convalida della misura cautelare: il giudice si è riservato
alcune ore per decidere e nel pomeriggio ha convalidato la
misura cautelare per l’ipotesi di reato di omicidio colposo. Il
pm Antonio Pavan ha chiesto la conferma dei domiciliari per il
rischio di fuga, reiterazione del reato e inquinamento delle
prove.
   
La ragazza, accompagnata da un legale, ha risposto alle
domande del giudice raccontando la sua versione dei fatti, ed è
poi tornata nella casa di Lenno di proprietà del patrigno, dove
sta trascorrendo le vacanze assieme agli amici.
   
Domani mattina alle 11 a Guanzate sono fissati i funerali di
Luca Fusi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA