Milano, volontari di Anpi e City Angels ripuliscono la Loggia dei Mercanti appena restaurata e già imbrattata

Dopo le risse, gli accampamenti, il degrado, arrivano i volontari dell’Anpi e dei City Angels a ripulire la Loggia dei Mercanti appena restaurata. L’iniziativa stamattina dalle 9,30 con la presenza di Roberto Cenati, presidente di Anpi provinciale di Milano, che ha fortemente voluto il recupero di questo luogo dedicato alla memoria della Resistenza di Milano.

L’installazione progettata dall’architetto Cini Boeri e donata dall’Anpi provinciale di Milano al Comune, con le sue venti sedute in pietra grigia (beola), all’interno della Loggia dei Mercanti, era stata pensata per sistemare dopo anni di abbandono il porticato dove c’è la stele con i nomi di quanti hanno perso la vita lottando a Milano contro il nazifascismo. Da quando è stata inaugurata, però, l’area è diventata luogo di ritrovo per giovani e sbandati, teatro anche di episodi violenti. Comunque, un posto dove è lo sporco a dominare, più che la Memoria. I volontari hanno ripulito tutte le impronte e le manate che avevano imbrattato i vetri che proteggono la stele con i nomi dei partigiani e le scritte con le frasi di Primo Levi. Restano diversi graffiti e macchie di cibo che dovranno avere una pulizia più approfondita, soprattutto attorno alle sedute, che vengono usate da chi consuma cibo del fast food.

“Vogliamo, con questa nostra iniziativa, dare un segnale alla cittadinanza, perché venga rispettato questo importante luogo della Memoria e della Resistenza milanese. Abbiamo fortemente voluto il restyling della Loggia per contrastare l’inaccettabile stato di degrado in cui versa da diversi anni. Nostra ferma intenzione è di impegnarci perché questo obiettivo venga finalmente conseguito, in un luogo profondamente significativo per la nostra città”, dice Roberto Cenati. “Siamo soddisfatti perché il questore ha emanato alcuni Daspo nei confronti di alcuni frequentatori della Loggia che avevano creato disordini sul posto. Speriamo che la sorveglianza continui ed aumenti”.

Cenati è anche andato al fast food a parlare con il direttore del locale per chiedere di responsabilizzare i loro clienti affinché non gettino rifiuti e non usino in modo improprio le sedute vicino al monumento ai caduti.

Fonte: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/06/29/news/anpi_loggia_mercanti_milano_pulizia_volontari-308150583/?rss

Lascia un commento