Bracciante morto in campagna, indagato imprenditore agricolo – Lombardia


In un comune del Pavese. L’inchiesta per omicidio colposo


(ANSA) – PAVIA, 28 GIU – Un imprenditore agricolo di Olevano
(Pavia), comune della Lomellina, è indagato, con l’ipotesi di
accusa di omicidio colposo, per la morte di un bracciante, che
lavorava alle sue dipendenze, avvenuta lo scorso 15 giugno.
   
La vittima era un uomo di 57 anni di nazionalità cinese, che
abitava a Robbio (Pavia). Mentre stava mondando il riso in
campagna, il 57enne si era accasciato a terra a causa di un
improvviso malore. Soccorso prima dai colleghi di lavoro e poi
dagli operatori del 118, l’uomo era stato portato in elicottero
al Policlinico San Matteo di Pavia. Ma una volta giunto in
ospedale, il suo cuore aveva cessato di battere.
   
Il suo datore di lavoro è ora finito sotto inchiesta, con
l’accusa di non aver sottoposto il dipendente alle visite
mediche obbligatorie. Secondo gli investigatori, il mancato
controllo sanitario non avrebbe evidenziato il problema cardiaco
risultato fatale al bracciante. Gli accertamenti sono stati
condotti dai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di
Pavia e dall’Ats. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA