Quartararo conquista anche Assen | MotoGP™


Il francese ottiene il quarto successo stagionale davanti al compagno di squadra Viñales e a Joan Mir. Sesto Bagnaia

Costanza è la parola chiave del 2021 di Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) che regala alla Francia la prima vittoria ad Assen. Il francese trionfa nella Cattedrale della velocità dopo essersi battuto con numerosi rivali. Dopo essere scattato dalla pole position, Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) termina la gara col secondo posto, un risultato che serve per dimenticare la prestazione sottotono della Germania. Chiude il podio il campione in carica Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) dopo essere scattato dalla decima casella dello schieramento.

Ottima partenza di Viñales dalla prima casella ma è Quartararo ad andare in testa al gruppo seguito da Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) e da Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) mentre il poleman si trova al quarto posto a poche curve dal via. Pecco approfitta della bagarre per prendersi il primo posto sul finire della prima tornata. Intanto, El Diablo insegue a ruota il piemontese ma non riesce a fermare il pilota Ducati.

Alla curva 10 c’è un contatto tra Johann Zarco (Pramac Racing) e Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), lo spagnolo va largo dovendo ripartire dal fondo dello schieramento, mentre il francese resta in quinta posizione.

Ma a quel punto ad attirare l’attenzione è il botta e risposta per il comando tra Bagnaia e Quartararo. La corsa per la vittoria di Pecco si complica dopo aver ricevuto la comunicazione di dover scontare un long lap per aver messo troppe volte le ruote sul verde quando mancano 12 giri al termine della corsa. Non perde tempo e lo sconta il prima possibile ma il gruppo di testa è ben compatto e per il #63 la corsa riprende dall’ottava posizione. La situazione del Ducati Lenovo Team si complica poco dopo quando Jack Miller finisce a terra alla curva 5. L’australiano prova a ripartire ma poche tornate gli viene comunicato dal box di abbandonare la pista.