Inter Primavera: nerazzurri ko in nove. In finale con l’Atalanta ci va l’Empoli – Sport

Milano, 27 giugno 2021 – L’avventura dell’Inter di Armando Madonna nelle Final Six di Primavera 1 si interrompe alle semifinali con amarezza e rabbia per i milanesi: i nerazzurri sono stati sconfitti 3-2 dall’Empoli restando in nove uomini in campo nei tempi supplementari e subendo il gol decisivo oltre il minuto 120. La finalissima di mercoledì 30 giugno vedrà dunque i toscani giocarsi lo Scudetto contro l’Atalanta, vincente ieri contro la Sampdoria.

Il percorso

I nerazzurri hanno concluso il campionato con 57 punti, secondi a pari merito con la Sampdoria che però per differenza reti si è piazzata prima e la posizione in classifica ha garantito all’Inter l’accesso alla fase finale del campionato senza dover passare per il primo turno playoff ma entrando in scena direttamente in semifinale. L’Empoli, invece, dopo un girone di ritorno decisamente ottimo che lo ha visto recuperare dal quart’ultimo posto alla sesta posizione in classifica, ha eliminato la Juventus mercoledì scorso ed è arrivato alla semifinale contro l’Inter un po’ a sorpresa: gli azzurrini arrivano alla semifinale contro i nerazzurri al pieno della forma e con l’entusiasmo.

Il match

Sarebbe bastato un pareggio entro i 120′ all’Inter Primavera per conquistare la finale scudetto. Un 2-2 granitico che si è trasformato nella vittoria toscana al 121’, dopo che al minuto 119 l’arbitro Rutella ha preso la decisione di espellere Sangalli per somma di ammonizioni per due falli commessi nell’arco di pochi secondi. L’Inter, già in inferiorità numerica per il rosso sventolato a Sottini per doppio giallo, viene beffata dalla rete decisiva di Manfredi che fa scoppiare la festa toscana per una finalissima arrivata dopo un match combattuto. La squadra di Buscè ha avuto la forza di riprendere una partita che sembrava dominare fino al 34′, annullando all’80’ con il gol di Asllani la rimonta completata da Zanotti-Vezzoni in 3′ a fine primo tempo.

Inizio difficile per i milanesi che vanno in svantaggio per il gol di Lipari ma prima dell’intervallo Zanotti di testa e Vezzoni ribaltano il risultato portando la truppa di Madonna avanti per 2-1. Nella ripresa il match è combattuto con Lipari e Fazzini da una parte e Satriano e Oristanio dall’altra a cercare il gol decisivo: all’80’ però Asllani su punizione riporta la sfida in parità e dopo i quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro la semifinale passa ai tempi supplementari: extra time all’insegna della tensione ed è forse proprio questo clima a influenzare negativamente Baldanzi: il suo rigore in movimento colpisce il palo e grazia Stankovic, ormai battuto.

Asllani tenta di nuovo la fortuna dalla distanza, ma l’esito non è altrettanto felice. Al 114’ Sottini si fa ammonire per due volte in pochi minuti e l’Inter è costretta a difendersi dal forcing degli empolesi con le unghie e con i denti, senza disdegnare qualche ripartenza come quella che porta Lindkvist a tu per tu con Hvalic che si oppone. Sul gong succede di tutto: Sangalli viene espulso al 119’ per due gialli presi nel giro di pochi istanti e al 121’ Manfredi materializza la beffa per i milanesi con il tocco sottomisura. Alla fine l’Empoli rischia addirittura di siglare il poker con Baldanzi, fermato da un super Stankovic: per Madonna e l’Inter resta la grande delusione per non aver chiuso un match dominato nel primo tempo pagando a caro prezzi dei singoli episodi.

INTER-EMPOLI PRIMAVERA 2-3 dtsINTER (3-5-2): Stankovic; Kinkoue, Hoti (71′ Moretti), Sottini; Zanotti, Casadei, Squizzato (86′ Lindkvist), Wieser (55′ Sangalli), Vezzoni; Oristanio (71′ Bonfanti), Satriano (99′ Persyn). All. MadonnaEMPOLI (4-4-2): Hvalic; Donati, Siniega, Pezzola, Rizza; Asllani (113′ Lombardi), Fazzini (103′ Degli Innocenti), Belardinelli (77′ Martini), Baldanzi; Ekong (103′ Manfredi), Lipari (41′ Bozhanaj). All. BuscèMarcatori: 13′ Lipari (E), 34′ Zanotti (I), 37′ Vezzoni (I), 81′ Asllani (E), 121′ Manfredi (E)Arbitro: Rutella.Ammoniti: Bozhanaj (E), Stankovic (I), Manfredi (E).Espulsi: Sottini (I) e Sangalli (I) per somma di ammonizioni, Biagini (E), all. Buscè (E) dalla panchina.

 

© Riproduzione riservata

Fonte: https://www.ilgiorno.it/milano/inter/finali-primavera-inter-1.6531379

Lascia un commento