COVID: il punto in Lombardia – Lombardia


Fontana, rischiamo di dover rallentare la campagna vaccinale


(ANSA) – MILANO, 25 GIU – Con 33.328 tamponi effettuati, sono
134 i nuovi casi in Lombardia con il tasso di positività allo
0,4%, identico a ieri. Calano i ricoverati sia in terapia
intensiva (-2, 63) che negli altri reparti (-23, 298). I decessi
sono 2 per un totale complessivo di 33.767 morti in regione
dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province,
sono 62 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui
44 a Milano città, 18 a Monza e Brianza, 17 a Brescia e 8 a
Mantova. Nessuno a Lecco e Sondrio.
   
I dati migliorano dunque costantemente, ma la campagna
vaccinale rischia un rallentamento. Lo ha detto oggi il
presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: “Purtroppo a
luglio verrà ridotto in maniera abbastanza consistente il numero
dei vaccini che ci deve essere trasferito e ciò – ha spiegato il
governatore – ci impedirà di concludere la campagna nei tempi
che avevamo previsto, Anzi rischiamo di dover sospendere per un
periodo ulteriori prenotazioni perché si tratta di una riduzione
consistente”. “È qualcosa che non ci voleva”, ha continuato
Fontana, spiegando che “noi ne chiedevamo di più perché siamo
arrivati a farne fino a 120.000 al giorno ma avremmo potuto
tranquillamente arrivare a 150-160.000” e invece “dovremo
rallentare”.
   
Sul fronte della scuola si lavora per un ritorno in presenza
al 100% dopo le vacanze estive. “E’ un obiettivo che ci deve
vedere tutti impegnati” ha detto il prefetto di Milano Renato
Saccone. “Avremo bisogno anche del contributo dei sindaci, al di
fuori delle loro competenze per risolvere eventuali problemi
legati alle strutture città per città”.
   
Infine, sul fronte dei controlli, la Guardia di finanza di
Milano ha sequestrato oltre 12mila farmaci illegali, in
particolare compresse, messi in vendita come ‘anti-Covid’ e
500mila integratori alimentari pericolosi per la salute trovati
nei locali di due esercizi commerciali gestiti da società
cinesi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA