Superlega: Agnelli “non colpo di stato ma grido d’allarme” – Lombardia


“Modello è da cambiare, vogliamo aprire dialogo con l’Uefa”


(ANSA) – TORINO, 04 GIU – “Per molti anni ho cercato di
cambiare competizioni europee dall’interno, i segnali di crisi
erano evidenti già prima del Covid: la Superlega non è stato un
tentativo di colpo di stato, ma un grido di allarme”: il
presidente della Juventus, Andrea Agnelli, torna a toccare il
tema Superlega in occasione del saluto a Fabio Paratici. “Il
modello è da cambiare e desideriamo aprire un dialogo con
l’Uefa, si deve trovare una sintesi per tutti quanti – aggiunge
Agnelli – ora non intenderei rispondere ad altre domande sul
tema”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA