Cinema, dall’Arianteo alla Triennale ripartono anche le arene all’aperto- Corriere.it


A poco più di un mese dalla riapertura dei cinema ripartono adesso anche le arene estive: sabato 5 giugno riaccende le luci l’Arianteo Palazzo Reale che proietta «The human voice» di Pedro Almodòvar; da venerdì 11 si rianimano gli schermi in Triennale e per ultimi, dal 18 giugno, quelli dell’Arianteo Incoronata.

In generale i risultati delle sale al chiuso — pur sopra le attese — sono magri e Spazio Cinema è un po’ l’eccezione: «Sapevamo che sarebbe stato duro riavviare le attività eppure era necessario, anche dal punto di vista umano, dopo sei mesi di cassa integrazione — ricorda il fondatore di Spazio Cinema Lionello Cerri —. Bisogna prestare la giusta attenzione al settore culturale, i ristori rischiano davvero di non bastare». In tutta Italia il Palazzo del Cinema, che ha riaperto subito, è stato il miglior performer, pur coprendo «soltanto» il 60 per cento dei volumi rispetto al maggio 2019. Citylife e Monza sfiorano il 40% e altre sale in provincia non arrivano neanche al 20 per cento: «Pesano le abitudini consolidate durante i lunghi periodi di lockdown e la povertà di blockbuster in arrivo dall’America — continua Cerri —. Dal 25 aprile, data in cui sono caduti i divieti, in Italia su 107 schermi funzionanti, e 37 erano di Spazio Cinema; ieri erano 2300, sui 3600 esistenti a pieno regime in Italia».

Alcuni film di qualità, come «The father», «Nomadland», «Un altro giro» e «Woody Allen» hanno riempito le sale (che però hanno ancora il vincolo del 50 per cento massimo) e così alcune anteprime e incontri con i registi.

3 giugno 2021 | 18:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_giugno_03/cinema-dall-arianteo-triennale-ripartono-anche-arene-all-aperto-8a0a8ee2-c484-11eb-9211-eb63e72b00a2.shtml

Lascia un commento