Da Sanpellegrino 'bee hotel' per impollinatori



Nella riserva di Acqua Panna, a Scarperia, nel Mugello

(ANSA) – MILANO, 20 MAG – Dei ‘bee hotel’ per salvare gli
impollinatori: è una delle azioni messe in campo da Sanpellerino
nella riserva di Acqua Panna, a Scarperia, nel Mugello, per
tutelare il territorio dove sgorga l’omonima acqua minerale.   
In occasione dell’International Day of Biological Diversity,
il Gruppo avanza ancora con il progetto “La fonte della
biodiversità di Acqua Panna”, pensato insieme a Federparchi per
salvaguardare gli insetti impollinatori e preservare la
biodiversità in questa tenuta di 1.300 ettari, anticamente
utilizzata come riserva di caccia dalla famiglia Medici. Il
progetto ha preso il via due anni fa con il censimento e il
monitoraggio della flora e della fauna, che ha permesso di
identificare una serie di azioni da mettere in campo per
tutelare ulteriormente la riserva. Il primo passo è migliorare
le condizioni di vita degli insetti impollinatori come le api e
le farfalle diurne, la cui sopravvivenza è seriamente messa in
pericolo dai cambiamenti climatici, dall’uso dei pesticidi e
dall’agricoltura intensiva. Per gli imenotteri verranno
realizzati dei bee-hotel, strutture costruite con legno, pigne,
canne di bambù, corteccia e legni forati; verranno anche creati
microhabitat sabbiosi e a suolo nudo per favorire la loro
riproduzione. Saranno poi incrementate le coltivazioni di
vegetali in campo aperto per l’alimentazione degli imenotteri,
dei sirfidi e delle farfalle diurne, con la creazione di siepi e
filari di vegetali e di microhabitat di acqua dolce per favorire
la disponibilità di acqua. (ANSA).   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

]]>

Ottieni il codice embed

]]>



Fonte: https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2022/05/20/da-sanpellegrino-bee-hotel-per-impollinatori_5bd322fa-848f-488b-ae39-45ed60be2961.html