Gdf scopre lavoratori in nero in autolavaggio



In provincia di Como, sospesa l’attività per alcuni giorni

(ANSA) – MILANO, 21 AGO – I militari della Guardia di Finanza
della Compagnia di Erba (Como) hanno scoperto, in un
autolavaggio di Cantù, tre lavoratori in “nero”, due di origini
pachistane ed uno d’origine Ivoriana, impiegati con mansioni di
lavamacchine.   
Sono state elevate sanzioni che, se sanate entro 120 giorni
dalla
contestazione, ammontano ad 5.400 euro, altrimenti possono
raggiungere la somma di 10.800 euro.
È stata inoltre disposta dall’Ispettorato Territoriale del
Lavoro di Como-Lecco, nei confronti dell’esercente la
sospensione dell’attività, in quanto, nel giorno
dell’intervento, i lavoratori in nero accertati superavano la
soglia del 20% della
totalità di quelli impiegati.   
L’attività è ripresa alcuni giorni dopo in quanto l’esercente
ha provveduto alla regolarizzazione dei tre lavoratori oltre a
pagare 500 euro come acconto dell’ulteriore sanzione di 2.000
relativa alla sola chiusura obbligatoria dell’attività, il cui
saldo dovrà avvenire entro sei mesi dall’istanza di revoca.   
(ANSA).   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

]]>

Ottieni il codice embed

]]>



Fonte: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2021/08/21/gdf-scopre-lavoratori-in-nero-in-autolavaggio_348ca2bf-e761-4e74-9a3b-05910abb26b1.html

Lascia un commento