Monza, Arianna Errigo e il furto a casa dei genitori: «Rubati i miei trofei, rabbia indescrivibile»


La rabbia indescrivibile, sfogata sui social dopo l’intrusione dei ladri a casa dei genitori. Medaglie, trofei, riconoscimenti: tutto sparito. I simboli di una vita di sacrifici dedicati allo sport, quella di Arianna Errigo, campionessa brianzola di scherma. I malviventi hanno approfittato dell’assenza dei genitori per le vacanze estive, e si sono introdotti nella casa di famiglia a Muggi, nel Monzese.

L’atleta, reduce dal bronzo nel fioretto a squadre alle Olimpiadi di Tokyo, ha sfogato la propria frustrazione con un lungo post sui social. Siete entrati a casa dei miei genitori, mentre loro erano in vacanza — scrive —. La rabbia che ho dentro non posso descriverla. A casa mia tengo poco e niente dei miei trofei, delle coppe, medaglie e riconoscimenti che ho ottenuto in tutta la mia carriera. Le ho volute lasciare a casa dei miei genitori in attesa della fine della mia carriera per avere la mia stanza e finalmente sistemare tutti i miei ricordi pi belli. Avete rubato tanto ma alcune cose non si possono ricomprare.

20 agosto 2021 | 11:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/21_agosto_20/monza-arianna-errigo-furto-casa-genitori-rubati-miei-trofei-rabbia-indescrivibile-b35f1672-0198-11ec-9259-e06a1abb2d03.shtml

Lascia un commento