Aizza i cani contro i vigili, arrestato a Milano – Lombardia


Al parco delle Cave, gli avevano chiesto di tenerli legati


(ANSA) – MILANO, 19 AGO – Ha aizzato i suoi tre cani di
grossa taglia contro gli agenti della Polizia locale e per
questo un uomo di 38 anni, pluripregiudicato e residente a
Milano, è stato arrestato per resistenza e lesioni.
   
L’episodio è avvenuto ieri al Parco delle Cave dove alcuni
cittadini hanno segnalato alla Polizia locale la presenza di
cani meticci di grossa taglia, tenuti liberi e senza museruola,
che aggredivano persone e altri animali presenti nella grande
area verde. Gli agenti hanno individuato il padrone dei cani, il
38enne, e gli hanno intimato di richiamare a sé gli animali e di
tenerli al guinzaglio. L’uomo non ha sentito ragioni, prima ha
insultato gli agenti e poi gli ha aizzato contro gli animali,
minacciando di scagliarglieli addosso mentre li teneva solo per
il collare, infine li ha liberati intenzionalmente. I cani a
quel punto hanno circondato gli agenti e hanno iniziato a
morderli su torace, gambe e braccia. Il 38enne ha poi cercato di
allontanarsi ed una volta che è stato bloccato da altri agenti
arrivati in aiuto dei colleghi si è fatto scudo di nuovo con gli
animali: solo dopo mezz’ora di trattative sono riusciti a
convincerlo a consegnare i cani, sottoposti a sequestro, ad una
persona di sua fiducia a cui sono stati affidati. I
due agenti della Polizia locale arrivati sul posto e
aggrediti sono stati dimessi con prognosi di 10 e 15 giorni.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA