Vittuone, 28enne investita e uccisa sotto gli occhi del fidanzato


Tragedia, marted sera, a Vittuone, sulla Statale 11. Una donna di 28 anni, Arianna Nicodemo, stata travolta da un’auto mentre attraversava sulle strisce pedonali. L’investitore, un 47enne di Rho, stato trovato positivo all’esame dell’alcol test per un valore di 1,3 grammi/litro (il limite 0,5 grammi/litro). Lo schianto avvenuto sotto gli occhi del fidanzato di Arianna, che l’accompagnava. Sul posto sono accorse due ambulanze e l’automedica. La giovane e il compagno sono stati portati all’ospedale San Carlo, ma le condizioni della ventottenne erano ormai disperate e Arianna deceduta nella notte tra marted e mercoled. Il 47enne di Rho, un ingegnere che marted sera era alla guida di una Ford Fiesta, stato invece accompagnato all’ospedale di Magenta, per ulteriori approfondimenti tossicologici, richiesti dai carabinieri di Abbiategrasso. L’uomo rischia l’accusa di omicidio stradale. L’incidente avvenuto alle 21.30, sulla Statale 11, all’altezza di due ristoranti: un all you can eat asiatico e un locale di cucina americana. Due i parcheggi: uno accanto ai locali e uno, invece, sul lato opposto della statale, collegato ai ristoranti dalle strisce pedonali su cui la giovane stata investita. In passato, i residenti della zona avevano pi volte segnalato la necessit di mettere in sicurezza l’attraversamento con un semaforo o altri interventi. Per la morte di Arianna, a Vigevano lutto anche tra le forze dell’ordine. Suo padre un poliziotto in pensione, in servizio per molti anni al commissariato cittadino. Oltre ai genitori, la giovane lascia anche una sorella gemella, Martina e un fratello, Claudio, agente di polizia locale. Arianna invece lavorava come maestra d’asilo. Marted era uscita con il suo fidanzato. Avrebbero dovuto sposarsi a breve.

18 agosto 2021 | 19:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_agosto_18/vittuone-28enne-investita-uccisa-sotto-occhi-fidanzato-2eea1332-0045-11ec-8344-5725a069e6ae.shtml

Lascia un commento