Vaccini in Lombardia, niente accesso libero agli hub per i giovani: si continua con le prenotazioni


Le adesioni dei giovanissimi alla campagna anti-Covid si avvicinano a quota 500 mila. Secondo i dati dell’assessorato regionale alla Sanit, nella fascia 12-19 anni si contano poco meno di 495 mila prenotazioni per l’iniezione, il 65 per cento della platea totale. Tra questi, 379 mila hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino, mentre 234.208 hanno gi completato il ciclo vaccinale. Sulla base di questi dati e dell’ampia disponibilit di appuntamenti nel breve periodo, il Pirellone ha scelto di non attivare l’accesso diretto agli hub vaccinali per gli adolescenti, una delle possibilit che erano state suggerite dalla struttura commissariale nazionale per incentivare le iniezioni tra gli under 20.

Regione Lombardia, in accordo con la struttura commissariale guidata dal generale Francesco Figliuolo — spiega una nota della direzione generale Welfare — ha scelto di proseguire la campagna, anche con i giovani, mediante l’adesione con prenotazione sul portale dedicato, a cui segue la somministrazione entro 48 ore presso il centro prescelto. Si tratta di una scelta organizzativa — spiega l’assessorato — che permette di controllare meticolosamente l’agenda, evitando possibili assembramenti nei punti vaccinali e inutili perdite di tempo. Vengono infatti fissati appuntamenti veloci con giorno e ora chiari.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

16 agosto 2021 | 13:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_agosto_16/vaccini-lombardia-niente-accesso-libero-hub-giovani-si-continua-le-prenotazioni-1466dfc2-fe7e-11eb-bb05-c323ffd52e78.shtml

Lascia un commento