Lombardia, docce e ventilatori nelle stalle: così gli allevatori salvano le mucche da latte dal caldo


Il caldo di questi giorni tormenta anche gli animali. In molte aziende agricole sono entrate in funzione ventole e doccette per aitare le mucche che stanno producendo latte. A causa delle temperature elevate la mungitura raccoglie il 10% in meno di latte rispetto ai periodi normali.

shadow carousel


Caldo, il piano per rinfrescare le mucche nelle stalle

Coldiretti lancia l’allarme per questa ultima ondata di caldo, che assedia le stalle deputate alla produzione di latte destinato ai più celebri formaggi italiani. «Se per gli animali domestici è importante garantire sempre l’acqua e fare in modo che stiano al riparo dal sole, per le mucche — sottolinea la Coldiretti — il clima ideale è fra i 22 e i 24 gradi. Sono già scattate le contromisure anti afa nelle stalle dove gli abbeveratoi lavorano a pieno ritmo perché ogni singolo animale è arrivato a bere fino a 140 litri di acqua al giorno contro i 70 dei periodi meno caldi. Nelle stalle sono entrati in funzione anche ventilatori e doccette refrigeranti e i pasti vengono diluiti per aiutare le mucche a nutrirsi al meglio senza appesantirsi. Al calo delle produzioni di latte si aggiunge un aumento dei costi alla stalla per i maggiori consumi di acqua ed energia che gli allevatori devono sostenere per aiutare gli animali a resistere all’assedio del caldo. Afa e incendi hanno bruciato pascoli e foraggio per l’alimentazione del bestiame oltre ad avere scottato frutta, verdura e impoverito i vigneti».

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

12 agosto 2021 | 07:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/21_agosto_12/lombardia-docce-ventilatori-stalle-cosi-allevatori-salvano-mucche-latte-caldo-8600c244-fb2f-11eb-9a2d-4c80ac9904f4.shtml

Lascia un commento