Milano ricorda strage p.le Loreto, “contrastare i nazionalismi” – Lombardia


Anpi, “vergognosi paragoni tra Shoah e disposizioni su vaccini”


(ANSA) – MILANO, 10 AGO – Milano ha ricordato le vittime
dell’eccidio di piazzale Loreto nel giorno del 77esimo
anniversario, con una cerimonia istituzionale che si è tenuta
davanti al monumento che ricorda i quindici partigiani trucidati
dai nazifascisti il 10 agosto del 1944. Il presidente dell’Anpi
di Milano, Roberto Cenati, ha ricordato l’eccidio come “uno dei
più tragici episodi della storia milanese durante la
Resistenza”. Il sacrificio dei partigiani trucidati “ci obbliga
ad un esame di coscienza, rappresenta per noi un forte richiamo
a contrastare il riemergere dei nazionalismi – ha aggiunto
Cenati – , il ripresentarsi di movimenti neofascisti e
neonazisti, di una preoccupante deriva xenofoba, razzista e
antisemita che attraversa anche il nostro stesso Paese”.
   
Il presidente dell’Anpi di Milano ha poi ricordato la
pandemia “che ha provocato oltre 128.000 decessi nel nostro
Paese e oggi c’è chi addirittura fa ignobili e vergognosi
paragoni tra Shoah, regime nazista e disposizioni sui vaccini
anti Covid”. Alla cerimonia hanno partecipato numerosi cittadini
e le delegazioni di alcuni Comuni della Città metropolitana.
   
“Essere in tanti è uno dei segni più belli – ha commentato la
vicesindaca del Comune di Milano, Anna Scavuzzo -. Essere qui
oggi testimonia l’importanza di rispondere all’ indifferenza, il
primo impegno che ciascuno di noi si prende”. In rappresentanza
della Regione Lombardia ha partecipato alla cerimonia il
sottosegretario alla Presidenza, Antonio Rosso, che ha rimarcato
come “ricordare è importante per capire, per conoscere ed
evitare di ripetere gli errori del passato”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA