Como, tuffo nell’area vietata alla balneazione: annaspa e finisce sott’acqua, gravissimo un 18enne


Un ragazzo di 18 anni stato recuperato nel lago e portato in ospedale in condizioni gravissime dopo un tuffo con alcuni amici a Como, in viale Geno. Attorno alle 13 di luned, il giovane stava nuotando con altri coetanei quando si sarebbe trovato all’improvviso in gravi difficolt e avrebbe iniziato ad annaspare per poi finire sott’acqua. stato riportato a riva dagli agenti della polizia, intervenuti dopo la richiesta di aiuto.

Il gruppo di amici stava facendo il bagno nella zona della passeggiata Ramelli, di fronte a Villa Olmo, in un’area in cui la balneazione vietata ma abitualmente ci sono persone che si tuffano e nuotano. Il 18enne scomparso davanti agli amici, che non sono riusciti ad aiutarlo e hanno chiamato i soccorsi. Sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia della Questura di Como, che si sono tuffati e sono riusciti a recuperare il giovane e riportarlo a riva, dove intanto erano arrivati gli operatori del 118. Il giovanissimo stato assistito subito per le prime cure e poi trasportato in ospedale in elicottero. Le sue condizioni sarebbero purtroppo gravissime.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Bastacliccare qui.

9 agosto 2021 | 14:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/21_agosto_09/como-tuffo-bagno-nell-area-vietata-balneazione-annaspa-finisce-sott-acqua-gravissimo-18enne-6e9439c4-f90e-11eb-8531-faab9a3adcfb.shtml

Lascia un commento