Segnavano gli appartamenti da derubare, due arresti a Milano – Lombardia


Fermati dalla polizia mentre stavano scavalcando una cancellata


(ANSA) – MILANO, 07 AGO – Due cittadini albanesi, M.K. di 31
anni e A.R. di 43 anni, sono stati arrestati in flagranza dalla
polizia a Milano per tentato furto pluriaggravato in concorso. I
due sono stati notati dagli agenti del commissariato Comasina
mentre, con uno zaino in spalle, stavano scavalcando la
cancellata posteriore di un comprensorio condominiale per poi
salire a bordo di un’auto parcheggiata in via Baldinucci, nella
zona di Dergano.
   
Gli agenti li hanno fermati e nel corso del controllo li
hanno trovati in possesso di oltre mille euro in contanti e
numerosi gioielli, come spille, bracciali, orecchini, anelli e
catenine, dei quali non hanno fornito una giustificazione per il
possesso. Nell’automobile, inoltre, gli agenti hanno trovato
attrezzi per lo scasso, fiamma ossidrica, flessibile, piede di
porco, guanti, cacciaviti e prolunghe elettriche riposti in
diversi zaini in maniera tale da facilitarne il trasporto. La
tecnica usata dai due uomini arrestati in flagranza era quella
di segnare l’appartamento da svaligiare con bigliettini bianchi
inseriti nello stipite della porta dopo aver accertato l’assenza
dei proprietari. Dove fosse stato impossibile entrare dalla
porta principale, i due avrebbero utilizzato la fiamma ossidrica
per accedere dalle finestre, dopo aver utilizzato un bastoncino
di legno sottile per fare leva sotto la tapparella. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA