Oro nella staffetta 4×100: la gioia di Fontana e Sala per i lombardi Jacobs, Tortu e Desalu


Le «frecce lombarde» trionfano a Tokyo. Tre dei quattro eroi della staffetta 4X100 che si sono aggiudicati l’oro l’olimpico assieme all’oristanese Lorenzo Patta sono cresciuti tra la Brianza, il Garda, e la bassa lombarda tra Mantova a Cremona. Il bresciano di Desenzano è Marcell Jacobs, già protagonista assoluto con la vittoria individuale sui cento metri corsi in 9 secondi e 80 centesimi.

Filippo Tortu, il ragazzo dell’ultima incredibile frazione alla staffetta è cresciuto a Carate Brianza, nel monzese. Cittadina dove il sindaco Luca Veggian ha dichiarato che «in paese si sta già brindando in attesa di organizzare una vera festa a settembre». Da lì, Tortu andava ad allenarsi gli anni scorsi alla palestra Visconta di Besana, e più di recente nella vicina Giussano, oltre naturalmente alla preparazione sulla pista dell’arena di Milano (un tweet di felicitazioni è arrivato anche dal sindaco Beppe Sala). «È difficile trovare le parole, sono felicissima – ha detto la signora Paola, mamma di Filippo, che ha visto la finale in famiglia, insieme al fratello di Filippo, Giacomo, nella loro casa di vacanze in Sardegna -, è un’emozione così grande che non trovo il termine che possa contenerla».

La famiglia vive nella frazione Costa Lambro, ma è di origini sarde. E’ italo-nigeriano invece, Eseosa Desalu, detto Fausto. Fino ai 17 anni lo sprinter ha vissuto a Breda Cisoni (frazione del comune di Sabbioneta, in Provincia di Mantova), ma è nato nel 1994 a Casalmaggiore, nel cremonese. Il ragazzo ha acquisito la cittadinanza italiana il 21 febbraio 2012.

6 agosto 2021 | 17:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_agosto_06/oro-staffetta-4×100-gioia-fontana-sala-lombardi-jacobs-tortu-desalu-dccde81e-f6c9-11eb-a5f5-12ec0bccb575.shtml

Lascia un commento