Elezioni Milano, Beppe Sala chiama Luca Bernardo: tre dibattiti prima del voto di ottobre


Due mesi di tempo e tre confronti in programma. Sar una campagna elettorale flash con pochissimi dibattiti pubblici in agenda e tanti chilometri da mettere sotto le suole delle scarpe. Per il primo turno si voter il 3 e 4 ottobre. La sfida decisiva ovviamente quella che opporr il sindaco in carica Beppe Sala al pediatra di centrodestra Luca Bernardo. La data scelta dal governo? Va bene cos. Prima poteva essere ancora meglio, ma mi pare comunque una buona soluzione, commenta Beppe Sala. Agosto sar mese di campagna elettorale pi “leggero” e poi ci sar settembre per la vera volata. C’ tutto il tempo possibile per far conoscere le nostre idee, aggiunge il sindaco in cerca di bis: Non ho alcuna intenzione di sottrarmi ai confronti, anzi sono auspicabili perch esporr l con chiarezza la mia visione di citt che del resto gi ben chiara. Credo sia giusto immaginare tre confronti e non vivere di dibattiti quotidiani perch poi ci si dicono sempre le stesse cose.

Sala ha tenuto ieri a battesimo il ritorno di Carlo Monguzzi sotto le bandiere dei Verdi. Eletto a Palazzo Marino col Pd, Monguzzi guider la lista con Elena Grandi, coportavoce nazionale del movimento. Sala il miglior sindaco possibile, ma tutti dobbiamo cambiare passo, dice Monguzzi: Bisogna fare le cose, per bene e in fretta. La prossima sar una consiliatura di svolta per i temi dell’ambiente e del clima. Il sindaco, che pure non aveva risparmiato critiche pesanti ai Verdi italiani, apprezza il ritorno a casa di Monguzzi: Ho perorato l’operazione perch credo che la lista avesse bisogno di essere rafforzata con personalit e competenze. Obiettivo dei Verdi? Superare il cinque per cento, dice Elena Grandi.

Sull’altro fronte lo sfidante del centrodestra Luca Bernardo attacca il sindaco in carica: Milano va curata. una citt “pluripatologica”, una citt che il sindaco uscente Sala conosce poco; quando vado in giro anche chi della sua area politica mi dice che non lo ha mai visto o l’ha visto poco. Questo viene detto da persone umili, sole, anziani, donne, gente che ha paura di uscire nei quartieri o andare a fare la spesa, ha detto il pediatra del Fatebenefratelli, ospite ieri mattina di Telelombardia. Gioved mattina arriver la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni a sostenere la corsa di Luca Bernardo con un’iniziativa sul tema della sicurezza in Stazione centrale.

Oltre a Beppe Sala e a Luca Bernardo (e in attesa della nomination del M5s), tenteranno la volata a sindaco altri otto candidati: Giorgio Goggi in campo coi Socialisti di Milano, Bianca Tedone per Potere al popolo, Gianluigi Paragone di Italexit, Mauro Festa del Partito gay, Simone Sollazzo per Milano concreta, Gabriele Mariani per Milano in Comune e Alessandro Pascale per il Partito comunista. Da ieri c’ il decimo aspirante sindaco: si tratta dell’imprenditore Bryant Biavaschi (36 anni) con la lista Milano inizia qui. Tra i primi punti, il no alle piste ciclabili disegnate con lo spray.

5 agosto 2021 | 07:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/politica/21_agosto_05/elezioni-milano-beppe-sala-chiama-luca-bernardo-tre-dibattiti-prima-voto-ottobre-45e12354-f5b0-11eb-be09-a49ff05c6b25.shtml

Lascia un commento