Vaccini Covid in vacanza, le regioni che aprono ai turisti lombardi: mappa e regole


Un’eccezione. La Liguria stata un’eccezione. Con le altre regioni non sono stati n saranno necessari accordi bilaterali di reciprocit vaccinale per consentire ai lombardi in vacanza di vedersi somministrare la seconda dose anti-Covid. Lo assicura Palazzo Lombardia, lo confermano le altre regioni, pronte — ognuna col proprio metodo di prenotazione, adesione o pre-adesione — ad accogliere le richieste dei turisti.

Marted, dopo l’intesa raggiunta con Milano 24 ore prima tra le polemiche, comparsa una voce sul portale di prenotazione ligure, quella di reciprocit vaccinale con la Lombardia in ambito turistico, in aggiunta a quella che finora sola campeggiava: la reciprocit col Piemonte. La stessa cosa non ha bisogno di essere esplicitata sui portali delle altre regioni: chiamate a mettere in atto la circolare arrivata dalla struttura commissariale a met mese. Ovvero, a facilitare le vaccinazioni dei turisti che soggiornano per almeno 15 giorni. Subito la Lombardia ha implementato il servizio, arrivando a 1.865 richieste ricevute finora. E le altre?

Per le regioni che si appoggiano, come la Lombardia, al sistema di Poste (Sardegna, Sicilia, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Marche) stato scontato adeguare le procedure, anche se non ovvio. In testa, le Marche, dove i turisti non devono nemmeno prenotarsi: sufficiente che si presentino nei centri vaccinali il giorno previsto per la seconda dose, esibendo il certificato di somministrazione della prima. L’hub di Olbia, lungo la strada che conduce in Costa Smeralda, vaccina ogni giorno da 50 a 100 turisti con seconde case sull’isola o con vacanze che non vogliono essere interrotte. La Sardegna, che dal suo milione e 600 mila residenti arriva in estate a 3 milioni, sta vaccinando i turisti col meccanismo di pre-adesione sul portale, o tramite la funzionalit di spostamento della seconda dose se si arriva da una regione che utilizza la stessa piattaforma. Si entra in una sorta di lista d’attesa, man mano assorbita quando il portale autorizza il turista a scegliere una data di prenotazione in base alla possibilit degli hub. Anche in Sicilia i turisti possono prenotarsi sul portale di Poste specificando la ragione turistica della richiesta. Non solo: a luglio (in queste ore la proroga per l’ultima settimana del mese) potevano semplicemente recarsi negli hub per ricevere la seconda dose: Un’attivit open, dice Mario Minore, a capo della task force per i vaccini sull’isola. La Sicilia — spiega — non ha fatto accordi particolari, non c’ un discorso di continuit territoriale per la reciprocit vaccinale. Non sarebbe stato possibile.

Stesso discorso per la Valle d’Aosta. Le sue montagne osservano triplicare la popolazione in estate. Motivo per cui non sarebbe stato possibile mettere nero su bianco un meccanismo di reciprocit vaccinale: la Regione ha scelto di privilegiare le esigenze di chi ha una seconda casa, e che si immagina quindi soggiorni per un periodo lungo. Ha posto, infatti, il limite di 30 giorni di soggiorno per candidarsi (telefonando a Infovaccini: 0165 54 62 22). Dall’altra parte dell’arco alpino le Dolomiti venete chiedono ai turisti di scrivere a vaccinazioni.covid@aulss1.veneto.it; per l’Alto Adige occorre inviare una mail a infovax@sabes.it allegando carta d’identit, tessera sanitaria e certificato di prima vaccinazione.

Tornando al mare, chi sceglie la costiera amalfitana o le altre bellezze della Campania non avr problemi a richiedere la seconda dose in vacanza: In Campania — dicono dalla presidenza — raccogliamo regolarmente le adesioni dei cittadini fuori regione tramite la piattaforma delle adesioni. A registrazione avvenuta, sulla base della scelta dell’Asl di riferimento, il cittadino viene convocato per la vaccinazione. Inserendo sul portale codice fiscale e numero di tessera sanitaria appare, infatti, la voce beneficiario fuori Regione, dunque la richiesta di indicare Asl di riferimento, mail e numero di telefono, a cui viene mandato un codice per proseguire con l’adesione. Si viene, quindi, contattati per la convocazione. Procedimento simile sul portale La Puglia ti vaccina: disponibile un modulo da compilare per manifestare il proprio interesse al vaccino, segnalando la motivazione turistica. Che sia di almeno due settimane.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

29 luglio 2021 | 12:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_luglio_29/vaccini-covid-vacanza-regioni-che-aprono-turisti-lombardi-mappa-regole-e3eb8dd6-f052-11eb-9f04-73cbb9ab1451.shtml

Lascia un commento