Lombardia: 23mln per famiglie in difficoltà con l’affitto – Lombardia


Assessore Mattinzoli, obiettivo raggiungere 20mila famiglie


(ANSA) – MILANO, 07 GIU – Regione Lombardia stanzia 23
milioni di euro per le famiglie in difficoltà economiche, allo
scopo di sostenere, tra l’altro, i costi della locazione
sociale.
   
I beneficiari sono inquilini dei servizi abitativi pubblici. Tra
questi i nuclei familiari in condizioni di indigenza che
accedono al servizio abitativo pubblico e quelli già assegnatari
che si trovano in condizioni di comprovate difficoltà
economiche.
   
“Dopo aver attivato i contributi per gli inquilini in
difficoltà per il mercato privato, il nostro obiettivo è quello
di raggiungere più di 20.000 famiglie – ha commentato
l’assessore regionale alla Casa, Alessandro Mattinzoli -. Una
misura di cui, mai come in questo momento, c’è un grande
bisogno. Un contributo di solidarietà doveroso soprattutto per
chi è diventato indigente a causa della pandemia e non riesce a
sostenere neanche le spese di locazione degli alloggi popolari”.
   
Il contributo regionale ha carattere temporaneo con
l’obiettivo di sostenere il recupero dell’autonomia economica e
sociale del nucleo familiare. Il contributo viene attribuito ai
nuclei già assegnatari di un servizio abitativo, in condizioni
di difficoltà economica, per un periodo di 12 mesi e a tutti i
nuclei familiari, in condizioni di indigenza al momento
dell’assegnazione del servizio abitativo, a seguito della
stipula del contratto di locazione per un periodo di 36 mesi. A
Comuni ed Aler il compito di assegnare ai nuclei familiari le
risorse e di emanare inoltre un avviso che definisce le
condizioni, le modalità e i termini per la presentazione delle
domande. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA