Tragedia funivia del Mottarone, “corse di prova con i turisti a bordo” – Cronaca

Il salvataggio dei passeggeri sulla seconda cabina

Stresa (Verbania), 3 giugno 2021 –  “I forchettoni visti con i passeggeri a bordo e le corse di prova per testare la sicurezza venivano fatte con i turisti in cabina”. Emergerebbero ulteriori e ancor più particolari inquetanti dai verbali degli interrogatori degli addetti alla funivia del Mottarone precipitata lo scorso 23 maggio. Una tragedia con 14 vittime e un solo sopravvissuto: il piccolo Eitan

Ma gli addetti avrebbero aggiunto anche che si faceva così perchè “Tadini voleva così” e alcuni hanno confessato anchedi non aver mai fatto un corso di formazione”. 

Il filmato

Un video girato da un passeggero della funivia Stresa-Mottarone trasmesso in esclusiva dalla Tgr del Piemonte mostra il salvataggio delle cinque persone che il 23 maggio, la domenica della tragedia, si trovavano a bordo dell’altra cabina, quella che stava rientrando verso la stazione di Stresa. Il filmato mostra i passeggeri, tra cui una bambina, mentre sono calati a terra passando da un’apertura sul pavimento della cabina e portati in salvo con un verricello. La cabina 4 era rimata bloccata vicino a fine corsa a valle. 

Il cavo spezzato

L’impiego massiccio dei cosiddetti  forchettonì durante la corsa della funivia del Mottarone potrebbe avere scaricato una tensione eccessiva sulla fune e, quindi, la rottura all’altezza dell’attacco del carrello. È una delle numerose ipotesi al vaglio dei consulenti della procura di Verbania. Gli accertamenti tecnici sono piuttosto laboriosi e richiederanno, fra l’altro, un accesso all’interno della cabina, che è ancora sul posto e che potrà essere rimossa solo con una serie di accorgimenti. Lunedì è prevista una seconda ispezione.

Leggi anche: Funivia Mottarone, l’ipotesi: cavo spezzato per uso massiccio dei ‘forchettoni’

I forchettoni

Non è insolito che i forchettonì, una volta disinseriti, restassero posati sul tetto della cabine.  L’emittente tedesca Zdf ha fatto avere agli inquirenti le immagini realizzate da uno svizzero, appassionato di funivie, che mostrano le cabine in movimento e, ben visibili, i forchettoni. Non è ancora del tutto chiaro, però, se siano applicati alle ganasce del freno di emergenza. “Una volta rimossi – aveva spiegato giorni fa un dipendente ascoltato come testimone, E.R. – i ceppi (così vengono anche chiamati tra i lavoratori – ndr) andrebbero depositati per terra, ma per comodità e consuetudine vengono lasciati sulla pedana di ispezione presente sul carrello superiore della cabina e percorrono quindi i vari tragitti insieme ad essa”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla community

per ricevere ogni giorno la newsletter con le notizie dall’Italia e dal mondo

Fonte: https://www.ilgiorno.it/cronaca/mottarone-stresa-funivia-precipitata-forchettoni-1.6439178

Lascia un commento